Sale la Tari? Il Comune potrebbe investire gli utili ASV

di La Redazione
Politica, Cronaca
30 novembre 2015

Sale la Tari? Il Comune potrebbe investire gli utili ASV

Potrebbe essere questa la soluzione per evitare l'aggravio dell'imposta

Investire gli utili dell'ASV per evitare la stangata della tassa rifiuti. È l'ipotesi che in queste ore sarebbe al vaglio degli organi di Palazzo Gentile per contenere il possibile aggravio dell'imposta rifiuti per l'anno 2016.

La crisi del ciclo rifiuti, con le chiusure della quasi totalità delle discariche del nord barese - quelle aperte funzionano ormai a mezzo servizio, ndr - ha portato i Comuni della provincia di Bari, tra cui appunta Bitonto, a conferire i rifiuti negli impianti del brindisino e del Salento. Una scelta imposta dalla gravità della situazione che ha comportato l'aumento esponenziale dei costi di conferimento per tonnellata.

Un costo che, di norma, dovrebbe ricadere sul budget utilizzato per i servizi di igiene urbana e trasferimento, per legge coperte dalle entrate Tari. Ecco perchè una soluzione plausibile potrebbe essere proprio l'investimento degli utili dell'Azienda Servizi Vari destinati alla parte pubblica.

 

L'azienda servizi vari del Comune si aprì ai privati, diversi anni fa, per collocarsi sul mercato con l'obiettivo di...

Posted by Michele Abbaticchio Sindaco on Domenica 29 novembre 2015

 

E in effetti il sindaco Michele Abbaticchio, in una nota pubblicata sui social, aveva paventato nelle scorse ore un impegno simile. "L'Azienda Servizi Vari del Comune si aprì ai privati, diversi anni fa, per collocarsi sul mercato con l'obiettivo di valorizzare anche la sua proprietà pubblica. Una logica che non è stata incentivata dalla recente giurisprudenza che obbliga i Comuni a ricorrere a società completamente pubbliche partecipate dallo stesso Comune committente o ad appalto esterno - ha scritto il primo cittadino - Intanto dal 2013, dopo il nostro insediamento, abbiamo tagliato nell'Asv costi politici di oltre il 50%, spese generali del 20%, acquisito utili da nuovi appalti esterni, avviato recuperi dei crediti bloccati". E ha spiegato: "Il patrimonio pubblico dell'Asv è valorizzato e dovrà essere posto al servizio di decisioni politiche che restituiscano ai cittadini tutto quanto raccolto". Sarebbe una operazione prima nel suo genere (che punterebbe sul posizionamento dell'Azienda sul mercato, considerato che nell'ultimo biennio ha vinto appalti per la gestione del servizio di nettezza in due Comuni, ndr) e che potrebbe costituire un precedente perseguibile per molte P.A. della Puglia.

Maggiori dettagli, tra cui la somma degli utili che potrebbe essere impegnata, potrebbero arrivare durante il Consiglio Comunale in programma questa mattina. Dietro un'operazione di questo tipo servirebbe, comunque, una volontà politica forte. Investire, appunto, per non rincarare le cartelle esattoriali a carico dei cittadini. D'altronde, per Abbaticchio "è il tempo del coraggio".