Quando il cibo incontra la musica

di La Redazione
Cultura e Spettacoli
19 novembre 2015

Quando il cibo incontra la musica

Il ristorante Aristeo propone un novembre particolare con pranzi musicali

L'associare cibo-musica è di certo una novità con data di scadenza superata, priva di marchio innovativo, certo, ma immune al pericolo "trash": secondo studi fatti dalla University of Arkansas è scientificamente provato che l'utilizzo della musica altera la percezione del gusto al palato, motivo per cui è una scelta saggia, per il buon imprenditore culinario, associare una buona musica ad un buon cibo.

Il ristorante Aristeo ha colto l'aspetto più sottile della ricerca, organizzando per il mese corrente quattro pranzi domenicali all'insegna della buona musica, coinvolgendo quattro diversi generi musicali per ognuno di questi: si passa da musica classica proposta per la prima domenica del mese, con quartetto d'archi e mezzosoprano, a musica popolare nella seconda domenica, sulle corde della tarantella napoletana, per arrivare a musica retrò (anni Quaranta, Cinquanta e Sessanta) nella terza domenica e infine musica da film, con piano, voce ed Oboe.

 

Il programma

 

"Si è voluto associare strumenti ricercati e raffinati al nostro cibo particolare e sofisticato" sottolinea Giacomo Romita, gestore del locale assieme ai due soci Donato Romita e Alessandro Granieri, "e soprattutto abbiamo voluto creare un evento caratterizzante e diverso da tutti gli altri già proposti": ecco perché la scelta della Domenica e del pranzo rispetto ad un normalissimo, e di certo più fruttuoso in termini di profitti economici, sabato sera. Obiettivo ambizioso e di certo fondato più sulla morale che sulla pratica, visto che l'idea che si è voluta tenere è quella di ritagliare uno spazio di relax e benessere per gli stanchi evasori della routine, superstiti da una lunga settimana di lavoro.

Siamo a metà del vostro progetto, un bilancio delle prime due settimane? "Bilancio nettamente positivo tenendo conto che è rivolto ad una clientela poco ricercata ed informata, ma abbiamo avuto un esito positivo. E' piaciuto molto l'accostamento del nostro cibo, ben presentato e particolare, con la musica proposta" risponde con ghigno soddisfatto "e per questo ci sarà una possibile replica anche nei mesi prossimi ma con tipologie differenti, si vedrà".