Percorsi rurali: ecco gli itinerari turistici

di La Redazione
Cronaca
17 novembre 2015

Percorsi rurali: ecco gli itinerari turistici

Sono tre e partono dal mare per arrivare al Parco Alta Murgia. Il progetto è promosso dal Gal

Duecentosessanta chilometri di strade segnate e tracciate, oltre cento luoghi ed aziende da visitare, più di seicento segnali di indicazione siti e direzione percorsi, nuovi infopoint e centri visita, tre itinerari che abbracciano le eccellenze dei territori di Bitonto, Giovinazzo e Terlizzi, dal mare fino al Parco Nazionale dell'Alta Murgia. 

Sono questi i numeri storici dei percorsi turistici che in questi giorni stanno nascendo grazie al Gal (Gruppo di Azione Locale) Fior d'Olivi, con la collaborazione delle amministrazioni comunali, nell'ambito della misura 313 Azioni 1-2-3 del P.S.R. (Programma di Sviluppo Rurale) 2007-2013 della Regione Puglia. 


Si tratta di un'autentica rivoluzione che intende promuovere la valorizzazione del territorio e del suo ricco patrimonio architettonico, paesaggistico, naturalistico ed enogastronomico attraverso una serie di iniziative volte a diffondere e incrementare, soprattutto nelle aree rurali, le attrattive ed i servizi per i turisti e i visitatori di ogni età e provenienza. 

Nell'ambito di queste attività, la proposta progettuale ha previsto l'individuazione e la definizione di tre percorsi tematici, denominati rispettivamente Percorso del Gusto dei Prodotti del Territorio (città di riferimento Bitonto), Percorso delle Chiese e delle Architetture Rurali (città di riferimento Giovinazzo), Percorso delle Piante e dei Fiori (città di riferimento Terlizzi), che condurranno turisti e visitatori alla scoperta delle ricchezze del territorio rurale, e non solo, del Gal Fior d'Olivi. 
In ogni Comune, poi, sono in fase di conclusione i lavori per i nuovi infopoint e centri visita, localizzati a Bitonto presso l'ex Convento delle Olivetane (San Pietro Nuovo), a Terlizzi presso il Chiostro delle Clarisse, a Giovinazzo presso l'ex convitto Matteo Spinelli.

In questi giorni, per le strade rurali e centrali delle città, si sta provvedendo ad installare la segnaletica che servirà a tracciare definitivamente questi percorsi.

 

 

"I fatti concreti, anzi la nuova storia del nostro territorio, dimostrano la bontà del nostro operato – ha evidenziato il presidente del CdA Nicola Mercurio -. Per la prima volta nella storia di Bitonto, Giovinazzo e Terlizzi nascono dei percorsi che mettono in sinergia le bellezze artistiche ed architettoniche delle città e le eccellenze enogastronomiche delle nostre aziende, che sono il cuore dell'economia della nostra terra".
 "Nelle prossime settimane – ha ribadito Mercurio -, illustreremo ancora più nel dettaglio questi interventi che serviranno ad arricchire l'offerta turistica di un territorio fino ad ora mai adeguatamente valorizzato". 
"Il lavoro da fare è tanto, occorre sedersi attorno ad un tavolo con tutti gli operatori economici del territorio, ma la strada è quella giusta, e sono convinto che con la prossima programmazione porteremo a compimento il lavoro di questi anni", ha concluso il Presidente del Gal Fior d'Olivi.


Percorso del gusto dei prodotti del territorio

Il Percorso del Gusto dei Prodotti del Territorio si sviluppa principalmente all'interno del territorio comunale di Bitonto coprendo complessivamente un tragitto di circa 80 Km.
 L'itinerario si origina nel centro storico e da qui, con un andamento circolare, raggiunge prima Contrada Cela e poi la Via Traiana e la Poligonale di Bitonto, che ne costituisce la direttrice principale. Da essa infatti si diramano una serie di deviazioni radiali che raggiungono le località più importanti presenti nell'agro e le masserie del territorio.


Percorso delle chiese e delle architetture rurali

Il Percorso delle Chiese e delle Architetture Rurali , esteso circa 55 Km, ha come punto di riferimento la città di Giovinazzo. Dal suo centro abitato raggiunge numerosi siti di interesse storico-architettonico presenti nelle campagne con un percorso a ventaglio che si dirama in tutto il territorio comunale con una serie di direttrici ortogonali alla linea di costa. Le principali (procedendo in direzione Ovest ⎝ Est) sono: 1. Contrada del Termite; 2. SP 107 (Giovinazzo-Terlizzi); 3. Contrada S. Lucia-Eterno Padre; 4. Contrada S. Eustachio; 5. Contrada S. Pietro Pago-Quorchio; 6. SP 88 (Bitonto-Giovinazzo); Complanare SS 16bis.


Percorso delle piante e dei fiori

Il Percorso delle Piante e dei Fiori si origina nel centro storico della città di Terlizzi e da qui seguendo la SP 108 (Terlizzi-Mariotto), la via Traiana, le Contrade Portoni – Pozzelle – Specchione – Siciliani – Monteserino si inoltra nel territorio comunale di Bitonto per raggiungere il Parco Nazionale dell'Alta Murgia. Da qui l'itinerario ritorna nel centro abitato di Terlizzi, compiendo un percorso ad anello, attraverso la SP 89 (Bitonto-Mellitto), Contrada Torre Regna-Cela, SP 22 (Ruvo di P.-Palombaio), Contrada Marinelli-Cioffrese, Via Sovereto. Complessivamente il percorso si estende per circa 120 Km .

I