I mestieri del futuro? Ce li spiegano i ragazzi del Volta

di La Redazione
Cronaca
28 novembre 2015

I mestieri del futuro? Ce li spiegano i ragazzi del Volta

Tre studenti dell'Istituto hanno partecipato al concorso promosso da Confindustria Bari-Bat

È Michele Agostinacchio, studente dell'Istituto Superiore "Alessandro Volta" di Bitonto, il vincitore del concorso "Il lavoro del futuro", promosso dai Giovani Imprenditori di Confindustria Bari e Bat, tra gli Istituti tecnici delle ex province.

Gli organizzatori hanno chiesto ai ragazzi di pensare a nuove figure lavorative, che potrebbero cambiare le prospettive di un mondo, quello del lavoro, che deve necessariamente autorinnovarsi per far fronte all'espansione dei mercati e alle brutture della crisi. Così Michele ha proposto l'allevatore di insetti, in particolare quelli commestibili, come grilli e cavallette: un nuovo professionista che stravolgerebbe i canoni dell'economia alimentare Occidentale, introducendo alimenti che recentemente hanno ricevuto un primo placet dalla Comunità Europea per la distribuzione.

Tra le altre idee apprezzate anche quella della "Scuola guida per droni" di Michele Volpe, "Il netturbino marino", proposta da Davide Remine e i "Nasi elettronici per la difesa del patrimonio boschivo" di Gianfranco Palmadessa, sempre studenti dell'Istituto di Bitonto. E se alcuni hanno pensato ad un "Architecnico" per costruire e riqualificare edifici in chiave ecosostenibile, i più fantasiosi sono i mestieri legati all'e-sports: il giocatore, l'allenatore, il manager, l'arbitro e il telecronista di campionati di videogiochi, immaginati da Nicola Delle Foglie del Panetti- Pitagora di Bari.

Alla giornata Orientagiovani di Confindustria - nella cui giura sono comparsi gli imprenditori Clotilde Bellizzi, Cesare De Palma e Antonio Sacchetti - hanno partecipato i presidenti degli istituti Lucia Scattarelli e Vito Savino. "Abbiamo premiato un'idea originale e solo apparentemente peregrina" ha dichiarato alla Gazzetta Lilli Totaro, presidente dei Giovani imprenditori, nell'assegnare il premio.