Moda è passione

Elita Farella
di Elita Farella
Cultura e Spettacoli
16 ottobre 2015

Moda è passione

La storia di Lucrezia Pastoressa, giovane stilista bitontina

Lucrezia Pastoressa è una talentuosa stilista appena venticinquenne distintasi nel settore della moda a partire già dal 2012, quando in occasione della IX edizione del concorso internazionale "Medit Summer Fashion Bari" raggiunse la vetta del successo classificandosi al primo posto.

Studentessa presso la "Victoria Academy" di Bari, Lucrezia, si è distinta per la sua caparbia celata dietro un velo di timidezza. Tuttavia, questa sua inclinazione ha radici più profonde, sua madre infatti era una sarta: "sono stati i miei genitori a sostenermi sempre, a spronarmi a dare sempre il meglio e a supportarmi anche economicamente".

 

 

Quando le si chiede quali capi lei ami confezionare maggiormente, il viso le si illumina ed afferma di avere un debole per i capi da Grand Soirée. Con una punta d'orgoglio aggiunge: "Tutte le mie creazioni possiedono un 'fil rouge' come l'utilizzo di tessuti dipinti a mano oppure l'intreccio di eleganti nastri".

Lucrezia, da ragazza spontanea e intraprendente non si sottrae dall'elargire importanti consigli di moda: " I capi che non devono mai mancare nell'armadio di una donna sono: il classico e intramontabile tubino nero e i blue jeans che costituiscono un evergreen".

Questa talentuosa stilista non manca di sogni nel cassetto, come lavorare per una importante Maison e riuscire magari a creare in futuro il proprio brand. Per Lucrezia, sicuramente il successo non tarderà ad arrivare, poiché come affermò il famoso Mark Twain "Il segreto del successo nella vita è fare della tua vocazione, il tuo divertimento".