'Are you filming me?'

di La Redazione
Cultura e Spettacoli
27 ottobre 2015

'Are you filming me?'

A Dario Lafasciano e Gabriele Nugara il primo premio del concorso indetto da ARTE su Taxi Driver

"You talking to me?". No, "are you filming me?". Non si parla di Travis Brickle, ma di Dario aka Dario Lafasciano, un tassista alienato, dal passato da attore, protagonista di Taxidermie Berlinoise.

Il giovane è il one man show del corto di Gabriele Nugara, vincitore del concorso "Taxi Driver", indetto dal canale franco-tedesco ARTE, in occasione dell'inaugurazione della mostra dedicata a Martin Scorsese lo scorso 14 Ottobre alla Cinémathèque Française di Parigi.

Il corto, della durata di pochi minuti, gioca sulla famosa scena dello specchio. Dario, al contrario di Travis, non è un ex militare, ma ha lavorato come attore. Ecco dunque che, al posto della pistola, il protagonista, con addosso una vecchia giacca dell'esercito, punta allo specchio una vecchia videocamera. Lo sguardo, però, rimane lo stesso: carico di odio, strafottenza, paranoia.

 

Il cortometraggio è disponibile al seguente link

 

Il lavoro, girato interamente in bianco e nero per le strade di Kreuzberg e a casa di Dario, con le musiche di Cipi, ha convinto la giuria del canale che ha premiato con il primo posto Taxidermie. Un riconoscimento ad un corto in cui, sia Nugara che Lafasciano, hanno messo da parte barocchismi di regia per creare un cortometraggio impromptu. D'altronde anche lo stesso Scorsese ha sempre ammesso che le battute pronunciate allo specchio da Robert De Niro non erano presenti sul copione originale, ma lasciate all'estro dell'attore.

ARTE manderà in onda nei prossimi giorni il cortometraggio, mentre alla Cinémathèque sarà possibile vederlo già il 20 Novembre. Intanto i due ragazzi si godono il riconoscimento, "io e Dario facciamo cortometraggi da quando abbiamo dodici anni - sorride Nugara - trovarsi a Berlino, girare il corto e vincere il primo premio è una grande soddisfazione".