Regionali: Emiliano stravince. Daucelli il consigliere più suffragato

Savino Carbone
di Savino Carbone
Elezioni Regionali 2015
01 June 2015

Regionali: Emiliano stravince. Daucelli il consigliere più suffragato

Il M5S prima lista cittadina. PD in netto calo. Forza Italia paga le scissioni

Aggiornamento ore 19:00 - Domenico Damascelli di Forza Italia eletto Consigliere Regionaleclicca qui per leggere l'articolo

 

Emiliano stravince, Laricchia la grande sorpresa. L’analisi del voto per le Regionali a Bitonto consegna una geografia perfettamente in linea con il trend pugliese: per il 49% degli elettori bitontini è l’ex Sindaco di Bari il nuovo governatore della Regione Puglia. Lo spoglio, terminato solo poche ore fa, pare tuttavia non aver consegnato alla città nessun consigliere. I quattro principali candidati bitontini, infatti, dovrebbero essere rimasti fuori dai giochi per la conquista di un seggio in via Capruzzi.

 

Clicca qui per ingrandire

 

Michele Daucelli, in corsa con Noi a Sinistra per la Puglia, è il candidato più suffragato a Bitonto. In città l’assessore alle Finanze del Comune di Bitonto raccoglie ben 1932 preferenze a discapito del coordinatore provinciale di Forza italia Domenico Damascelli, secondo a quota 1903 voti e in netta flessione rispetto agli oltre tremila raccolti cinque anni fa. Appena dietro, il Cinque Stelle Giuseppe Cannito: con 1405 voti è il terzo candidato di Bitonto, a fronte dei 4249 voti della lista del Movimento che diventa in assoluto la prima in città (circa 897 voti in meno rispetto alle Europee), derivanti in gran parte da voti esclusivamente alla lista. Il risultato dell’architetto pentastellato potrebbe aver risentito della coabitazione con un altro Cannito, Michele di Altamura, nella stessa lista. Secondo le stime di Giuseppe Cannito, infatti, sarebbero oltre trecento i voti persi per l’omonimia. Raggiunge quota 977 preferenze il presidente del Consiglio Comunale, Vito Palmieri, in corsa con La Puglia con Emiliano. Non pervenuti o quasi gli altri candidati bitontini. Si salva solamente Grazia Scaraggi che porta a casa 333 voti con Movimento Schittulli.

 

Clicca qui per ingrandire 

 

Il candidato non bitontino più suffragato è il piddino Mario Loizzo, sostenuto dai consiglieri Franco Natilla e Francesco Ricci e dall’area DS della Pescara. All’ex assessore regionale arrivano 803 voti. Giannini e Lacarra, espressioni dell’ala moderata del Partito Democratico, raccolgono rispettivamente 535 e 393 preferenze. Numeri importanti anche per l’ex prefetto Antonio Nunziante (376 voti), in lista con Emiliano Sindaco di Puglia, e Alfonso Pisicchio, che prende 736 voti. Guglielmo Minervini, invece, arriva alle 382 preferenze provenienti dalle liste civiche cittadine. Appena 37 voti è il risultato di Renato Bucci, espressione di Cantieri dal Basso. Tanti gli elettori che hanno scelto il voto disgiunto, preferendo i candidati consiglieri del centrosinistra ma dirottando la scelta per il Presidente sui Cinque Stelle.

 

Detto del Movimento Cinque Stelle, uno sguardo sulle altre liste permette di comprendere come il voto di ieri sia stato molto complesso. Spiccano i 3020 voti del Partito Democratico, che perde circa 6500 voti rispetto alle Regionali del 2010 e 4000 dalle Europee dello scorso anno. Medaglia di bronzo per Forza Italia con i suoi 2894 voti (dopo i 7628 come PDL alle precedenti Regionali e i 4149 delle recenti Europee, prima delle recenti scissioni). Seguono a ruota Noi a Sinistra per la Puglia (2672 voti) e La Puglia con Emiliano (2503 voti).

 

Clicca qui per ingrandire

 

A vincere, comunque, è stato l’astensionismo. Solo il 49% degli aventi diritto al voto si è recato alle urne. Si tratta del dato più basso (se si escludono le Europee del 2014) degli ultimi dieci anni. Numeri sintomatici del clima surreale in cui si è svolta questa competizione elettorale.

 

I risultati distribuiti per liste

 

Michele Emiliano presidente

 

Adriana Poli Bortone presidente

 

Francesco Schittulli presidente

 

Antonella Laricchia presidente

 

Michele Rizzi presidente

 

Riccardo Rossi presidente

  • L'Altra Puglia 97 voti

 

Gregorio Mariggiò presidente